Crea sito

«Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre…»


  • Tag Archives dawking
  • Privilegi dei credenti

    Posted on by Celeritas

    “GALATEO “

    Non riesco proprio a capire perche i credenti debbano sempre offendersi quando si parla della loro credenza. 
    Un assunto assai diffuso nella nostra società, dato per scontato da tutti, anche dai non credenti, è che l’argomento della fede religiosa sia molto delicato e suscettibile di recare offesa e debba per questo essere oggetto di un rispetto esagerato, ben superiore a quello che qualsiasi essere umano deve al suo simile. Douglas Adams sottolineò il concetto in un discorso estemporaneo che pronunciò a Cambridge poco prima di mo-
    rire, e di cui condivido ogni frase:

    “La religione… si basa su dottrine che vengono definite sacre o sante.
    Indipendentemente dal fatto che la approviamo o no, l’aura di sacralità ci appare così scontata che
    ci siamo dimenticati di come l’assunto da cui deriva dica, in sostanza: «Questa è un’idea che non si
    può minimamente criticare; non è permesso e basta. Perché non è permesso? Perché no!». Se qual-
    cuno vota per un partito le cui idee non approviamo, siamo liberi di discuterne quanto ci pare; tutti
    quanti dibatteranno l’argomento senza che nessuno si offenda. Se qualcuno pensa che le tasse deb-
    bano aumentare o diminuire, ne parliamo liberamente, mentre se qualcuno afferma: «La mia religio-
    ne mi vieta di girare un interruttore il sabato» diciamo: «Benissimo, io lo rispetto»….
    Perché è perfettamente lecito sostenere il partito laburista o il partito conservatore, i repubblicani
    o i democratici, una scuola di economia piuttosto che un’altra, Macintosh piuttosto che Windows,
    ma non è lecito avere un’opinione sull’origine dell’universo e sul suo eventuale creatore, in quanto
    l’argomento è considerato «sacro»?… Ci siamo abituati a non mettere mai in discussione le dottrine
    religiose. Infatti, è molto interessante vedere quanto furore suscita Richard [Dawkins] quando le
    mette in discussione! Tutti diventano isterici, perché non è permesso dire certe cose. Eppure, se si
    riflette razionalmente, si capisce che non c’è motivo di non sottoporre le idee religiose alla stessa di-
    samina cui sono sottoposte tutte le altre: l’unico motivo è che abbiamo in qualche modo convenuto di non farlo.”

    (altro…)



  • Segui Celeritas su Facebook

  • Commenti recenti

    LICENZA

    Licenza Creative Commons
    il Blog di Celeritas è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    ©2019 Celeritas Entries (RSS) and Comments (RSS)  Raindrops Theme