Crea sito

«Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre…»


  • Tag Archives satirica
  • George Carlin, il piu satirico dei satirici

    Posted on by Celeritas

    “Ragazzi, questi conservatori sono proprio forti, vero? Sono tutti a favore dei non nati, farebbero di tutto per i non nati, ma una volta che sei nato sono cazzi tuoi!!”

     

    Alla stregua di Bill Hicks, un altro celebre
    comico statunitense ,è stato George Carlin, il quale è conosciuto per il suo atteggiamento irriverente e le sue osservazioni sul linguaggio, la psicologia e la religione, nonché su numerosi argomenti tabù negli Stati Uniti.
    Carlin è iscritto nella stirpe dei comici alla Lenny Bruce. Nel 2004 la rete Comedy Central lo ha classificato secondo miglior comico americano di tutti i tempi dietro a Richard Pryor.

    George Carlin nasce a New York e cresce a Morningside Heights, un quartiere di Manhattan, che lui soprannomina “la Harlem bianca”. Viene allevato da sua madre, che aveva lasciato suo padre quando lui aveva 2 mesi.
    A 18 anni, comincia a scrivere alcuni sketch e si esibisce come comico nei night-club. Incontra il successo e appare nei programmi di varietà alla televisione negli anni sessanta.
    Negli anni settanta, crea e sviluppa lo sketch Seven dirty words, che tratta di sette parole volgari che nessuno dovrebbe dire in televisione. Lo sketch resta certamente il più noto della sua carriera, anche per le sue conseguenze giudiziarie. Infatti, Carlin è arrestato nel 1972 durante uno spettacolo, per violazione delle leggi locali a causa della volgarità dei suoi sketch. Nel 1973, un uomo sporge denuncia presso la Commissione Federale delle Comunicazioni (FCC) dopo che suo figlio ha ascoltato questo famoso sketch alla radio. La radio è citata in giudizio dalla FCC per aver violato le regole concernenti l’utilizzazione di linguaggio osceno. Nel 1978, la decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti dichiara che le parole di Carlin erano volgari ma non oscene, e che la FCC avrebbe avuto l’autorità per vietare tali trasmissioni alla radio quando potevano essere all’ascolto dei bambini. Questa controversia aumentò la popolarità di George Carlin, che proseguì su questo tema delle parole volgari. (altro…)


  • Bill Hick, La vita è come un giro su una giostra

    Posted on by Celeritas

    William Melvin “Bill” Hicks è stato un comico statunitense,è considerato tra i più controversi e blasfemi comici nella storia.A mio avviso è uno dei migliori comici, e il lui vedo una sorta di “filosofia umoristica”.
    Bill nasce in Georgia e viene cresciuto secondo i precetti della fede battista, dalla quale si allontana nell’adolescenza, deluso dalle incoerenze morali della religione. A soli 17 anni apre il locale “Comedy Workshop“, affiancato da due amici fidati. Qui comincia ad esibirsi come comico e qui comincia anche il suo successo, che lo porterà a diventare famoso in tutti gli Stati Uniti.

    Nel 1983 comincia a bere ed ad usare sostanze stupefacenti, e a causa di questo suo comportamento comincierà ad essere fortemente criticato, inoltre spenderà la maggior parte del patrimonio accumulato nella droga, tantochè, pur dopo aver riaquistato il successo, nel 1988 affermò di aver smesso di bere alcool e di utilizzare droga, anche se nei suoi show non mancherà mai di ricordare i bei momenti passati in balia dell’LSD o della Marjuana.
    Terminato il periodo di tossicodipendenza, comincierà ad avere sempre più rilevanza nei suoi show e nella sua vita il fumo di sigaretta, vizio che lo accompagnerà fino alla morte in quanto non riuscirà mai a smettere definitivamente. Il fumo sarà un elemento che lo contraddistinguerà in tutte le sue esibizioni, in particolare non mancherà mai di accendersi una sigaretta sul palcoscenico e di dialogare col pubblico sull’argomento
    Importante fu anche il suo rapporto con il gruppo musicale “Tool”, che gli dedicherà un album alla sua morte; e le sue ben unidici apparizioni al noto talk show americano “Late Show with David Letterman”, mentre la dodicesima apparizione fu completamente eliminata a causa della censura. (altro…)



  • Segui Celeritas su Facebook

  • Commenti recenti

    LICENZA

    Licenza Creative Commons
    il Blog di Celeritas è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    ©2019 Celeritas Entries (RSS) and Comments (RSS)  Raindrops Theme