Crea sito

«Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre…»


  • Tag Archives Sagan
  • Carl Sagan sulla canapa – Mr.X

    Posted on by Celeritas

    Nota di Bruno Moretti IK2WQA: l’articolo seguente è stato scritto da Carl Sagan nel 1969 ed è stato pubblicato sul libro “Marihuana Reconsidered” del Dr. Lester Grinspoon nel 1971. Il grande astronomo e divulgatore Dr. Carl Edward Sagan (1934-1996) a quell’epoca aveva 35 anni. Ha continuato a fumare cannabis per il resto della sua vita. Io e Carl parlammo (anche) dell’argomento cannabis nel nostro incontro del 1990 a Pasadena in California. Sull’utilizzo medico della cannabis indica come coadiuvante (antiemetico) nella chemioterapia neoplastica (tumori, leucemie, ecc.) e come cura di glaucoma, epilessia, sclerosi multipla, paraplegia e tetraplegia, AIDS, dolori cronici, emicrania, prurigine, dolori mestruali e doglie, depressione e altre malattie mentali, ecc., leggi in italiano: “Marijuana, la medicina proibita” di Lester Grinspoon & James B. Bakalar

    Mr. X

    di Carl Sagan
    Testo originale http://www.marijuana-uses.com/essays/002.html
    Traduzione in italiano di Bruno Moretti Turri IK2WQA

    Tutto cominciò approssimativamente dieci anni fa. Avevo raggiunto un periodo notevolmente rilassato della mia vita – un periodo in cui ero giunto a ritenere che non c’era solo la Scienza nella vita, un momento di risveglio della mia coscienza sociale, un periodo in cui ero aperto a nuove esperienze. Avevo fatto amicizia con un gruppo di persone che fumavano  occasionalmente la cannabis, irregolarmente, ma con piacere evidente. (altro…)


  • Cosmos 12 di 12 – Marte, il pianeta rosso

    Posted on by Celeritas

    Marte, il pianeta rosso

    Un marziano. Perché si fanno tante ipotesi e ci si arrovvella la fantasia proprio su un marziano? Il fatto è che Marte, a prima vista, è molto simile alla Terra ed essendo il pianeta più vicino a noi possiamo vederne la superficie. Marte ha le calotte polari ghiacciate, nubi in movimento, mutamenti di stagione e perfino il giorno di 24 ore, è facile la tentazione di pensare che sia abitato.

    Ma i nostri pensieri più illusori su Marte si sono dimostrati errati e così alcuni sono passati all’estremo opposto concludendo che Marte sia privo del tutto di interesse. Ma la realtà è che Marte è un pianeta stupefacente e le prospettive che ci fa intravedere sono più avvincenti dell’apprensione che ha provocato in noi nel passato. (altro…)


  • Cosmos 11 di 12 – Le catastrofi cosmiche

    Posted on by Celeritas

    Le catastrofi cosmiche

     

    La Terra è un luogo piacevole e relativamente tranquillo. Le cose cambiano, ma lentamente. Può capitare di condurre un’intera esistenza a dir poco catastrofica, ma alla fine, in alcuni casi, ci sentiamo ugualmente soddisfatti e tranquilli. Ma nella storia del Sistema Solare e anche nella storia dell’uomo, ci sono tracce inequivocabili di catastrofi e disastri di portata spaventosa. Infatti sulla Terra ci sono state diverse catastrofi naturali nel passato, alcune delle quali ricoperte da un alone di leggenda. (altro…)


  • Cosmos 10 di 12 – I viaggi interstellari

    Posted on by Celeritas

     I viaggi interstellari

     

    Aristarco si era trastullato con l’idea, molto audace, che le stelle fossero dei soli molto distanti, quindi se una stella fosse stata vicina come il Sole sarebbe dovuta apparire anche grande e lucente come il Sole. Infatti tutti sappiamo che un oggetto più è lontano più ci appare piccolo. Questa inversione di proporzioni tra grandezza apparente e distanza è la base della prospettiva in arte e in fotografia. Quindi ne consegue che più siamo lontano dal Sole e più esso ci appare piccolo e debole. Allora quanto dovrebbe essere lontano il Sole per apparirci piccolo e debole come una stella, o viceversa quanto dovrebbe essere piccolo, lì dove sta, per assumere l’aspetto di una stella? (altro…)


  • Cosmos 9 di 12 – SETI, ricerca di intelligenza extraterrestre

    Posted on by Celeritas

    SETI, ricerca di intelligenza extraterrestre

    Nell’immensità del cosmo devono esistere altre civiltà molto più antiche e progredite della nostra. Non può darsi, quindi, che noi abbiamo ricevuto qualche visita? Non può darsi che, ogni tanto, nei nostri cieli appaia qualche astronave extraterrestre? Non c’è nulla di assurdo in questa ipotesi, nessuno sarebbe più felice di me se arrivasse qualche visita; ma nella realtà, è successo?

    Quello che conta non è ciò che appare plausibile o ciò a cui vogliamo credere, nè quello che possono sostenere un paio di testimoni oculari, ma solo ciò che è sostenuto da prove inoppugnabili, valutate con rigore ed i fatti. 
    La denuncia di fatti eccezionali esige prove eccezionali.

    (altro…)


  • Cosmos 8 di 12 – La nascita e il tipo dell’universo in cui viviamo

    Posted on by Celeritas

    La nascita e il tipo dell’universo in cui viviamo

    C’è un’esperienza comune a tutti gli esseri umani, l’esperienza della nascita. 
    Il ricordo che noi abbiamo della nostra nascita è nel migliore dei casi misterioso e vago. 
    Evoca il mistero di altre origini, per esempio quelle del cosmo. 
    Che cosa c’era prima del nostro universo?
    Esistono confini al cosmo?

    Secondo la scienza attuale la storia dell’origine dell’universo comincia con un’esplosione che provocò l’espansione dello spazio. Circa 15 miliardi di anni fa, tutta la materia e l’energia che oggi formano l’universo visibile erano concentrati in uno spazio più piccolo della testa di uno spillo. Il cosmo esplose in una deflagrazione di dimensioni inimmaginabili, il Big Bang. E la materia dell’universo assieme al tessuto dello spazio stesso cominciarono ad espandersi in tutte le direzioni, così come fanno oggi. (altro…)


  • Cosmos 6 di 12 – L’esplorazione spaziale

    Posted on by Celeritas

    L’esplorazione spaziale

     

    Immaginiamo di essere dei viaggiatori provenienti dalle stelle e diretti al Sole. Ci troveremmo circondati da quattro immensi mondi gassosi e nuvolosi: Nettuno, il pianeta blu con Tritone la sua luna di ghiaccio, Urano con i suoi anelli scuri, fatti di materia organica, Saturno, il gioiello del Sistema Solare, all’interno dei suoi anelli concentrici composti da un miliardo di piccole lune di ghiaccio e, infine, Giove, il pianeta più grande con le sue nubi multicolori. Oltre, ancora più vicino al Sole, non si trovano più pianeti giganti, ma corpi minori fatti di roccia e metalli e alcuni avvolti da un leggero strato d’aria. Uno di essi è la Terra. (altro…)


  • Cosmos 5 di 12 – Astronomia e astrologia

    Posted on by Celeritas

    Astronomia e astrologia

     

    L’ammasso delle Pleiadi è un insieme di giovani stelle che, secondo gli astronomi, sta uscendo ora dalla sua culla fatta di gas e di polveri. La nebulosa del Granchio è un cimitero di stelle, dal quale i gas e le polveri vengono mandati nello spazio interstellare dove si disperdono. Al suo interno c’è una pulsar che sta morendo. Tanto le Pleiadi che la nebulosa del Granchio fanno parte di una costellazione che tanto tempo fa gli astrologi chiamarono Taurus, il Toro. Ad essa attribuirono la capacità di influire sulla nostra vita quotidiana.

    Gli astronomi affermano che il pianeta Saturno è un globo immenso fatto di idrogeno e di elio, e circondato da un anello largo 50.000 Km. Dicono anche che l’immensa macchia rossa sul pianeta Giove sia una tempesta gigantesca che infuria da un milione di anni. Ma gli astrologi affermano che i pianeti influenzano il carattere e il destino dell’uomo; Giove conferisce un tono regale e un animo gentile, Saturno ispirerebbe la diffidenza, il sospetto e la malvagità. Per gli astronomi Marte è un mondo che aspetta di essere esplorato; invece gli astrologi vedono Marte come un guerriero, istigatore di discordie, violenza e distruzione. (altro…)



  • Segui Celeritas su Facebook

  • Commenti recenti

    LICENZA

    Licenza Creative Commons
    il Blog di Celeritas è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    ©2018 Celeritas Entries (RSS) and Comments (RSS)  Raindrops Theme